Alla Comunità Acquaviva di Cagli un murale per fare inclusione

Nella settimana di Pesaro Capitale della Cultura, all’ingresso della struttura per ragazzi con disagio psichico una grande opera dell’artista Mesh da realizzare con il territorio Un murale in Comunità realizzato assieme a tutta la Comunità. È quello che da martedì pomeriggio alle 15.00 sarà realizzato all’ingresso della Comunità Acquaviva della Cooperativa Utopia a Cagli (via Fontetta 61). Se a coordinare i lavori sarà l’artista Cagliese Mesh, è altrettanto vero che si tratterà di un’opera condivisa a cui potranno partecipare e contribuire tutte le persone e i ragazzi del territorio.La Comunità Acquaviva da quasi vent’anni accoglie giovani con disagio psichico dai 9 ai 18 anni divisi in due differenti case, la Lupo Rosso per i giovani 9-14 e la Orizzonti Blu 14-18. “La nostra comunità è un luogo da cui partire e ripartire – spiega la direttora Lucia Micheli – Non un luogo chiuso, ma un luogo di incontro e scontro dove i ragazzi e le ragazze possono rileggere e ridisegnare la propria storia all’interno di un contesto sociale più ampio. Il progetto del murale vede la partecipazione attiva dei nostri ospiti e della cittadinanza tutta, in una prospettiva di reciprocità”.Sì tratterà di un murale davvero importante per dimensioni, 5 metri per 3 e il progetto rientra fra quelli della settimana Cagliese di Pesaro Capitale della Cultura 2024.”L’arte da sempre ha un valore sociale fondamentale e crediamo che questa possa essere una ulteriore occasione per fare sentire la voce di ragazzi e ragazze spesso più silenziosi, ma che hanno un grande dolore, ma anche grandi gioie da raccontare e trasmettere, un modo per fare sentire che ci sono e soprattutto per farsi ascoltare. Il valore del progetto andrà molto aldilà dell’opera e si misurerà nelle relazioni e nel confronto che scaturirà fra i nostri ragazzi e chi avrà piacere di venire a partecipare”.L’opera vedrà la sua conclusione nell’arco della settimana con l’inaugurazione che si terrà sabato 13 aprile alle 15 a cui è invitato tutto il territorio.